Alta Formazione - I PROCESSI EDUCATIVI DEL GESTO GRAFICO: DALLO SCARABOCCHIO AL DISEGNO, ALLA SCRITTURA

Gli obiettivi del corso riguardano il saper progettare percorsi formativi in grado di osservare, comprendere e valorizzare il processo evolutivo grafico del bambino espresso attraverso lo scarabocchio, il disegno e la scrittura, anche alla luce dei mutamenti socio-culturali oggi in atto (diffusa digitalizzazione, generazione touch ecc.), e affrontati in ambito sia educativo sia grafologico. Sono previsti due moduli.

Il primo modulo si sofferma sul percorso intrapreso dal bambino a partire dallo scarabocchio che, abbandonando l’accezione piuttosto pregiudizievole e negativa di semplice scarabunculus (scarabeo/scarafaggio), mostra all’adulto le proprie potenzialità creative ed espressive. A seguire, il discorso ci condurrà al disegno, il quale, a partire dalle prime intenzionali rappresentazioni della realtà, diviene sempre più aderente a essa e dunque più comprensibile al mondo adulto, il quale, riconoscendolo come espressione di una stretta interazione tra molteplici dimensioni dell’esperienza infantile, può avvicinarsi a esso per comprendere e sostenere il bambino nel suo percorso di crescita e apprendimento. Infine, si perverrà al gesto scrittorio, per il quale si porrà in rilievo quanto questo rappresenti una modalità di espressione chiamata a incontrare il contesto antropologico e culturale, dove divengono rilevanti, intrecciandosi, precise scelte metodologiche e didattiche operate dall’insegnante. L’intervento di esperti della scrittura, quali educatori della scrittura, grafologi e storici della scrittura, consentiranno di affrontare adeguati approfondimenti teoretici e operativi nel campo degli aspetti non-verbali, ma espressivi del gesto scrittorio.

Il secondo modulo prevede un approfondimento dedicato all’atelier, da intendersi come luogo d’incontro di una pluralità di linguaggi, il quale, se progettato seguendo puntuali criteri metodologici, permette da un lato di sostenere l’espressione del bambino in tutte le fasi evolutive e dall’altro di recuperare un interesse e una nuova visione da parte dell’adulto della dimensione ludica e creativa dell’attività grafica, compresa la scrittura.

La conoscenza e comprensione delle linee evolutive dell’espressione grafica, che prendono l’avvio dallo scarabocchio per giungere alla scrittura, permettono di acquisire una serie di competenze, importanti per una pluralità di professionalità (educatori, insegnanti, coordinatori pedagogici e grafologi), impegnate a vario titolo nel processo formativo scolastico ed extrascolastico.

Le competenze promosse dal corso riguardano:

  • il raggiungimento di un cambiamento di prospettiva attraverso la quale attribuire significato all’espressione grafica infantile, mettendo in discussione il diffuso approccio razionale operato dall’adulto e la stessa idea di “Bello”.
  • il saper progettare percorsi e contesti formativi in grado di favorire la creatività e l’espressione di tutte le potenzialità cognitive, emotive, relazionali e affettive presenti in ogni bambino, grazie all’espressione grafica;
  • il saper riconoscere e inserire all’interno del processo educativo il significato metacomunicativo delle prime espressioni grafiche (scarabocchio) sino ad arrivare al disegno e alla più complessa realtà grafica della scrittura;
  • il saper riconoscere alla pedagogia della scrittura un significato in cui entrano in gioco dimensioni antropologiche (esterne) e individuali (interne), dalle quali derivano precise scelte metodologiche e didattiche; 
  • il saper realizzare progetti educativi dove l’atelier diviene luogo di espressione non solo dei linguaggi più immediati, come lo scarabocchio, ma anche di quelli maggiormente strutturati e complessi, come la scrittura.

Il corso si svolgerà presso il Dipartimento di Studi Umanistici (DISTUM) dell'Università degli Studi Carlo Bo di Urbino da novembre 2016 ad agosto 2017.

La struttura del corso prevede complessivamente n. 275 ore di attività formative, corrispondenti a n. 11 CFU.

Le ore di di didattica frontale sono 66 e sono suddivise in due moduli:

Primo modulo: 

  • venerdì 25 novembre 2016 (ore 15-19) e sabato 26 novembre 2016 (ore 9-13);
  • venerdì 24 febbraio 2017 (ore 15-19) e sabato 25 febbraio 2017 (ore  9-14);
  • venerdì 26 maggio 2017 (ore 15-19) e sabato 27 maggio 2017 (ore  9-14).

Secondo modulo: dal 21 al 25 agosto 2017, una settimana intensiva, dalle ore 9.00 alle ore 13.00 e dalle ore 14 alle ore 18.

Sabato 26 agosto 2017, a partire dalle ore 10.00, è prevista la PROVA DI FINE CORSO.

Le restanti ore sono comprensive dello studio individuale e della compilazione dell'elaborato finale.

L'obbligo di frequenza è pari ai 2/3 delle ore complessive.

Il corso è caratterizzato da lezioni teoriche e pratiche sull'osservazione dell'espressione grafica infantile e adolescenziale, dallo scarabocchio al disegno, alla scrittura.

Gli insegnamenti previsti sono i seguenti:

  • Pedagogia generale,
  • Psicopedagogia,
  • Pedagogia interculturale del gesto grafico,
  • Pedagogia dell'espressività,
  • Metodologia della ricerca pedagogica,
  • Grafologia generale,
  • Pedagogia della scrittura,
  • Pedagogia dello scarabocchio e del disegno,
  • Pedagogia del laboratorio,
  • Storia dei metodi di insegnamento della scrittura,
  • Pedagogia speciale,
  • Psicologia dello sviluppo,
  • Percezione e comunicazione visiva.

Modulo Uditori: È prevista l'attivazione di un modulo rivolto a uditori esterni al corso (da 2 a 10 posti disponibili).

Il "modulo uditori" (40 ore) permette di scegliere alcuni argomenti, lezioni o esercitazioni. Potranno partecipare laureati e non laureati.

Prova finale: Sono previste due verifiche: una a metà corso circa sugli argomenti trattati durante il corso e una finale, in cui lo studente dovrà presentare un elaborato scritto, il cui argomento sarà preventivamente concordato con un docente scelto dallo studente. A questo, potrà seguire un breve colloquio.

 

Accesso: Corso ad accesso limitato

Posti: 50 posti disponibili

Ammissione: Termine utile per presentare la domanda di preiscrizione / ammissione: 04/11/2016

Indicazioni

Il corso è ad accesso limitato. Per l'attivazione del corso, il numero minimo di iscritti è di 10 posti, il numero massimo è di 50 posti, individuati in base all'ordine di arrivo della domanda.

Al corso di Alta Formazione possono accedere coloro che sono in possesso di una laurea (triennale o quadriennale) o specialistica/magistrale del settore educativo-formativo (Educatore sociale territoriale, Scienze dell'Educazione, Scienze della Formazione Primaria, Pedagogia), del settore psicologico (soprattutto psicologico-evolutivo) e sociologico. Possono essere ammessi anche coloro che siano in possesso di un titolo di laurea in ambito umanistico.

Sono ammessi anche i laureati che abbiano acquisito il titolo accademico all'estero, previa equipollenza del titolo ai fini dell'iscrizione al corso.

Sono ammessi alle lezioni anche gli uditori, che possono coprire un numero minimo di 2 posti fino a un massimo di 10 posti. Sarà considerato l'ordine di arrivo delle domande. Requisito minimo per l'accesso è il diploma di scuola secondaria superiore.

Ammissione

La domanda di ammissione alla selezione (in calce), deve essere presentata o fatta pervenire entro  il  4 novembre 2016 

Ai candidati ammessi sarà data comunicazione all'indirizzo di posta elettronica indicato nella domanda.

Iscrizione

I candidati ammessi devono presentare domanda di iscrizione entro il 21 novembre 2016 seguendo la procedura on-line di seguito riportata collegandosi all'indirizzo http://www.uniurb.it/studentionline

All'indirizzo internet http://www.uniurb.it/modulistica-af sono disponibili le Modalità iscrizione e modalità di pagamento della contribuzione per master di primo e secondo livello.

La domanda di ammissione e di iscrizione dovranno pervenire al seguente indirizzo: Università degli Studi di Urbino Carlo Bo - Ufficio Alta formazione post laurea e pergamene, Via Valerio,9 - 61029 Urbino (PU)

Modulistica

MODULO DI AMMISSIONE

Iscrizione

Puoi iscriverti dal 04/11/2016 al 21/11/2016 . Tramite la procedura online puoi iscrivertial corso, scaricare il modulo d'iscrizione precompliato e il modulo elettronico (MAV) per il pagamento della contribuzione.

Iscrizione online

ISCRIVITI ONLINE

 

Direttore del Corso

Roberto Travaglini, docente di Metodologia della ricerca pedagogica (Università di Urbino).

Corpo docente del Corso

Docenti interni:

Patrizia Gaspari, docente di Pedagogia speciale;

Rosella Persi, docente di Pedagogia interculturale;

Mario Rizzardi, docente di Psicopedagogia, psicologo, psicoterapeuta.

Docenti esterni:

Dott.ssa Serena Baldassarre, esperta in educazione e rieducazione della scrittura, counselor;

Dott.ssa Caterina Cottone, psicologa e psicoterapeuta, esperta in educazione e rieducazione della scrittura,  esperta in età dello sviluppo;

Dott.ssa Elena Manetti, esperta nel campo della storia della scrittura, direttore della rivista “Stilus. Percorsi di comunicazione scritta”;

Dott.ssa Valentina D’Anna, pedagogista, esperta in educazione e rieducazione della scrittura, docente di scuola primaria;

Dott.ssa Lucilla Tonucci, esperta in educazione e rieducazione della scrittura, psicoterapeuta relazionale.

Dott. Roberto Bartolini, consulente grafologo, counselor, coach strategico;

Dott.ssa Antonella Zauli Sajani, pedagogista, esperta in educazione della scrittura e DSA;

Dott.ssa Giorgia Filiossi, esperta in educazione del gesto grafico;

Dott.ssa Catia Massaccesi, pedagogista, insegnante di nido d’infanzia, cultore della materia di Metodologia della ricerca pedagogica presso il DISTUM;

Dott.ssa Isabella Zucchi, psicologa, psicoterapeuta, consulente grafologa, counselor.

Tra i docenti si trovano esperti del gesto grafico ed esperti in Pedagogia generale e sociale, Pedagogia speciale, Pedagogia interculturale, Psicopedagogia, Educazione e Rieducazione della scrittura, Storia della scrittura, Psicologia e Psicoterapia. 

Contribuzione

Euro 600,00 da pagarsi con versamento unico all'atto dell'iscrizione (21 novembre 2016)

Uditori (max 10 posti) Euro 450,00 da pagarsi entro il 21 novembre 2016

Le quote devono considerarsi al netto delle spese bancarie. I contributi saranno restituiti solo in caso di non attivazione del Corso.

I pagamenti possono essere effettuati presso qualsiasi sportello della Banca delle Marche o presso qualsiasi Istituto di Credito, utilizzando il bollettino MAV on-line universitario prodotto al termine della procedura di iscrizione online.

Per i pagamenti dall’estero utilizzare le seguenti coordinate bancarie: IBAN IT91 H060 5568 7000 0000 0013607 BIC BAMAIT3A290.

 

Bando